UMBRARUM REGNI – “GATE I”

Gate I

Che fareste se il Regno delle Ombre e i suoi emissari bussassero alla vostra porta? Che fareste se vi trovaste davanti il Signore del Buio in persona, giunto da voi dopo una lunga ed estenuante traversata?

Opporre resistenza è fuori da ogni logica, così come trovare lucide e razionali spiegazioni. Il Regno ha bisogno di nuovi discepoli e seguirli oltre il Buio è l’unico consiglio che possiamo darvi.

Tre colpi sanciscono l’inizio del viaggio e dopo i primi secondi di Nera Annunciazione, sarete pronti a lasciarvi Possedere e ad immolare la vostra anima. Con un’entrata trionfale fa la sua comparsa As Below so Beyond, elegante e superba non tarda ad abbagliarci. Le sue vesti Doom vecchio stile Candlemass strisciano lente davanti e invitano a pregare. La voce si fa lamento cupo e recita imponente “AS ABOVE SO BELOW, AS BELOW SO BEYOND, AS BEYOND, SO IN GOD, AS IN GOD SO IN SELF”, primo monito che difficilmente abbandona la memoria, ma vi imprigiona i pensieri più grevi. I cori poi e il groove più incalzante negli assoli vincono ogni resistenza.

Sulla scia del secondo monito “WE FEAR DEATH ‘CAUSE OF THE WAY WE WASTE OUR LIVES”, Impost introduce Red Mountain. Sfacciata e diretta continua la preghiera di sventura sulla stessa scia musicale della Signora agghindata di note che l’ha preceduta. Sono messaggi di angoscia e sofferenza dove perfino gli angeli non riescono a spingersi ed ogni incubo tende a risalire aggrappandosi sulle pareti dei ricordi più dolorosi.

Cinque poi sono i cavalieri destinati a brandire le chiavi, ad Essere le chiavi! Una per il coraggio, una per la saggezza, uno in grado di prevedere, uno che abbia un piano; il quinto poi destinato ad espiare ogni peccato. Cinque chiavi e cinque custodi, raccontati in una Keystone dai connotati folk che ricordano vagamente i pezzi più introspettivi degli Agalloch. Una ballata arpeggiata al chiaro della pallida Luna attenta osservatrice e testimone dell’ ormai Nero Battesimo.

Adesso si è pronti a sentire le parole dell’ Oscuro Maestro, semplici e chiare, eleganti e ruggenti, accompagnati da sonorità più heavy. Addolciti dalla traccia precedente, ci si prepara comodi all’ascolto del Verbo, stavolta non in preghiera ma in vera e propria Verità Rivelata. Tagliente e grintosa, signora Anabasis rivela ciò che successe in realtà: Siamo figli in fondo di un Dio beffardo che non ha mai provato vergogna, che ci ha dato tutto e al contempo tutto è peccato.

Ed atterriti da queste parole, lasciamo che il dolce invito di Gate I accompagni l’ ascolto,riprendendo la delicatezza folk e le vesti della ballad dalle influenze tipicamente Blind Guardian, invitando a rivolgere lo sguardo al cielo come orfani della Luce, per poi proseguire senza sosta verso la fine.

Adornata di una nera e lucente Crown tutta strumentale, entra in scena la poetica e imponente Chant for Her Return nella maestosità delle sonorità pienamente Doom che riprendono energia e chiudono vittoriosamente un lavoro che più che un applauso merita un vero e proprio inchino.

Virtuosi e superbi gli emissari del Paraguay si insinuano degnamente nel panorama musicale portando con loro una scia cupa ed oscura che non tarderà a lasciare un marchio a fuoco sulla pelle di chi ascolta. Perché come loro stessi sostengono: “I am the light in the night. I give you the gift of Free Will”.

by Anna Pepi

Gate I
by Umbrarum Regni

1. Voussoir 01:38
2. As Below so Beyond 06:21
3. Impost 00:42
4. Red Mountain 05:26
5. Keystone 03:13
6. Anabasis 05:08
7. Gate I 04:25
8. Crown 00:53
9. Chant For Her Return 07:25

Official Site
released March 18, 2016

Recorded and mixed at Hay Hielo Studios, except tracks 1, 3, 5, 8 and leads of 7 recorded at Nexion XI.
Mastering by Claus Juergen Walde.
Artwork by Samuel Araya.
Produced by Didier Parra and Umbrarum Regni.

Akvan / Vocalist
Cygnus / Guitar
She / Bass
χάος / Guitar
Dominion / Drums

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...