Cleõphüzz – “Wizard of Phüzz”

Wizard of Phüzz

Proveniente dalla scena stoner rock canadese la band di Ville Marie debutta con l’EP “Wizard of Phüzz” e offre immediatamente sensazioni positive.

Hanno tratto ispirazione dalle più disparate stoner band del globo terracqueo, dai californiani Fu Manchu fino ai greci 1000mods, sfornando un EP di debutto che ha immediatamente colpito nel segno grazie a sperimentazioni che hanno accarezzato il mondo psichedelico.
Con tratteggi di desert rock i Cleõphüzz si sono presentati con quattro brani che nei loro ventotto minuti hanno saputo deliziare i palati fini del genere, tracciando fin dal debutto una strada che li potrà proiettare nella realizzazione prossima di un full-lenght di ottima qualità.
Spaziale (nel vero senso della parola) il riff che introduce l’intera opera, un tam-tam che si espande fino a congiungersi con la sei corde e dare il via ad una open-track capace di farci immergersi nel profondo dei quattro ragazzi del Québec.
“Sandstorm”, come una vera e propria tempesta di sabbia si appoggia sulla pelle lasciando il segno indelebile del mood proposto da Alex, Joseph, Joé e Carolune. Sette minuti strumentali che fanno da logico, suadente e coinvolgente prologo a “Mirage”, dove la voce di Joé da corpo e anima ad una traccia che è il seguito naturale della open-track.
La seconda opera dell’EP si fonde tra il desert rock iniziale ed un susseguirsi tribale psichedelico nella sua parte conclusiva, perfetto mix che introduce il terzo capitolo che per distacco si colloca come il brano più sperimentale dell’intera opera.
Affascinante l’introduzione con chiare sfumature arabeggianti, miscelate con il suono medioevale del violoncello di Carolune che pone questa traccia tra le più emozionanti dell’ultimo periodo.
“Half Moon Ritual” si snoda tra l’introspettivo e il recondito, portandoci fino ai confini dell’anima, in un viaggio dove le sfumature abbracciano l’estro della sperimentazione.
I quattro ragazzi del Quebec chiudono l’opera di debutto con sette minuti di puro stoner rock che fa da amalgama all’intero EP forgiando un lavoro riuscito in ogni sua piega. In “Walk of Shame” la voce di Joé, la chitarra ritmica di Alex ed il ritmo imposto da Joseph e Carolune offrono la chiara sensazione di trovarci di fronte ad una band capace di muoversi sui sentieri più impervi del genere, riuscendo a concepire a distanza di lustri un EP che si è già fatto posto tra i lavori più rappresentativi.

by Joe Zagari

Wizard of Phüzz
by Cleõphüzz
@cleophuzz

1. Sandstorm 07:11
2. Mirage 05:01
3. Half moon ritual 09:05
4. Walk of shame 06:58

released March 30, 2018

Alex: Rythm guitar
Joseph: Drums
Joé: Lead guitar and vocals
Carolune: Cello, sitar and vocals

Cleõphüzz is more than a psychedelic stoner rock band from the absolute west of the Quebec, it’s a musical experiment with collaborators who’s gonna make you vibe with their psych music. Even if there is no dusty desert and no spiky peyote where they live, those guys will warm your ears and your eyes with their desertic melting riffs and also the costumes and the universe they create on scene!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...